30 dicembre 2010

Docciaschiuma "Succo di Pompelmo Rosa" (con piccolo "trucchetto")

In piena emergenza, avendo finito il docciasciuma, la settimana scorsa mi sono messa a spignattarmene uno prima di andare a letto. Fortunatamente è uno spignatto veloce e si realizza in poco tempo ma avevo deciso di farne comunque poco perché temevo che con la fretta non sarebbe venuto un granché (si sa che è una cattiva consigliera) ma quando ci si mette in mezzo la legge di Murphy dello spignattatore... quando spignatti poca quantità, viene un prodotto bellissimo mentre quando spignatti in gande quantità, è matematico che il risultato sarà un disastro. Infatti, ho fatto circa 200gr di docciaschiuma bellissimo... ecobio (conservante a parte firulì firulà) e denso al punto giusto! (Ne avessi fatto mezzo litro, sarebbe venuto liquido)
Devo dire però la verità: la densità non è solo questione di fortuna, ma di un piccolo accorgimento che fa la differenza che scoprirete leggendo il post... che ovviamente non è una mia scoperta :D

Docciaschiuma "Succo di Pompelmo Rosa"

Sodium Lauroyl Sarcosinate 30
Cocamidopropyl Betaine 15
Lauryl Glucoside 10
Coco Glucoside (and) Glyceryl oleate 2
Phenonip 0,5
Fragranza al Pompelmo q.b.

Acqua 34
Glicerina 5
Fruttosio 3

Perlante q.b.
Colorante alimentare rosso+giallo


Procedimento:
Prendete due contenitori.
In uno ci mettete l'acqua a cui aggiungete la glicerina e il fruttosio (in pratica tutti gli ingredienti che si sciolgono in acqua).
Nell'altro contenitore mettete tutti i tensioattivi tranne la Cocamidopropyl Betaine e ci aggiungete il Phenonip e la fragranza. Ricordatevi di mescolare piano piano dopo ogni aggiunta.
A questo punto, versate la fase acquosa in quello dei tensioattivi a filo e mescolate contemporaneamente.
Quindi, aggiungete l'eventuale perlante e il colorante.
A questo punto, aggiungete la betaina al tutto e mescolate e solo dopo, modificate il ph a 5.5: vedrete  il detergente addensarsi grazie al Sodium Lauroyl Sarcosinate ma molto più del solito!
Devo dire non quanti i detergenti a base di SLES ma sono molto soddisfatta perciò ricordatevi in futuro di provare ad aggiungere la betaina per ultima prima di modificare il ph. Credo noterete la differenza.
In una bottiglietta di succo di frutta!


Ingredienti
I tensioattivi si trovano tutti dalla farmacia Vernile mentre su Aroma-Zone non trovate solo il Sodium Lauroyl Sarcosinate (il resto c'è).
Come sostituzioni, vi dico che:
- il Sodium Lauroyl Sarcosinate (Sarcosinato per gli amici) è necessario dal momento che è lui ad addensare maggiormente il detergente;
- la betaina: qui potete scegliere il tipo che preferite: Lauramidopropryl Beatine o Babbasuamidopropyl Betaine di Aroma-Zone;
-il Lauryl Glucoside: anche lui è utile per la densità ma un Coco Glucoside o un Decyl Glucoside vanno bene ugualmente in quanto a delicatezza anche se vi avverto che tendono a smollare un po' (tra i 3, tanto vale acquistare il Lauryl);
- il Coco Glucoside (and) Glyceryl oleate invece si può omettere ma è un tensioattivo che addolcisce il detergente e lo metto quasi sempre;
- il Fruttosio (idratante e addolcente) e il perlante (da Vernile) sono assolutamente facoltativi.
 
Se qualcosa non dovesse esservi chiaro riguardo al procedimento e ingredienti, in questa pagina di Facebook ho riassunto i post "teorici" tra cui quelli relativi ai detergenti, vi potrebbero essere molto utili.
 
Impressioni
Come vi dicevo, ha una buona densità - e quindi non scivola dalle mani - non lo trovo aggressivo e fa una bella schiumetta. Io adoro i profumi agrumati e quindi con il pompelmo ci vado a nozze.


E questa era l'ultima ricetta del 2010 e ne approfitto per ringraziare i miei lettori, tutti coloro che mi seguono qui e sulla mia pagina Facebook, chi ha partecipato con i proprio commenti e suggerimenti e chi invece è più timido e si limita a leggere scopiazzando qualche ricetta (ma fatemelo sapere che mi fa piacereeee!!!!).
Auguro a tutti un Capodanno di festa e divertimento (o anche di tranquillità... come più vi piace) e UN FELICE e SERENO ANNO NUOVO!! (fatto di tanti spignattiii :DDD)
Un abbraccio affettuoso a tutti, ci si rivede nel 2011... e che sia sempre meglio ;)

14 commenti:

  1. Mi serviva giusto giusto un consiglio per fare un giro di acquisti di tensioattivi da vernile, quindi grazie!

    Tanti auguri anche a te!

    oro

    RispondiElimina
  2. annoterò questa ricetta e proverò a farlo non appena mi sarò procurata gli ingredienti

    buon anno!

    RispondiElimina
  3. Ti leggo oramai da una settimana in maniera assidua e mi sei stata davvero di grande aiuto a capire un sacco di cose. Grazie Patty, ti faccio davvero i miei complimenti e... proverò a fare il bagnoschiuma! ;-)

    P.s.
    Il perlante ha un nome particolare? Grazie ancora e Buon anno! :**

    RispondiElimina
  4. Anche questa è una bellissima ricetta!!! Oggi mi sono fatta il primo detergente viso con le cose arrivate da Vernile dopo un'attesa estenuante!!! Non male,anche se penso di aver messo troppo tea tree dentro e l'odore è fortissimo >_<
    Buon Anno!!!! Un bacione

    RispondiElimina
  5. @Romina: Il mio si chiama Tego Pearl (e una sigla che non ricordo....) avuto da una lolina... ha qualcosa di simile il solito Vernile...

    RispondiElimina
  6. Patty!! Mi piace un sacco questa ricetta, è semplice ed il risultato beh... Proverò a farlo e ti farò sapere! Ascolta... Io di solito ho sempre avuto pH giusti o leggermente più alti, così acidificavo semplicemente. Avevo letto su Angolo di Lola che per l'appunto che se si acidifica troppo, il pH non può risalire con una soluzione basica... Qui dici di alzare il pH, poiché inferiore a 5,5 ... come fai? °.°

    RispondiElimina
  7. Ciao Annika!
    Ovviamente ho sbagliato a scrivere... è una cosa su cui mi sbaglio sempre! UFFA!!!

    RispondiElimina
  8. Copiato anche questo densità favolosa colorato di azzurro è il colore preferito del maritino mi piace assai :-)

    RispondiElimina
  9. L'ho fatto oggi ma mi è venuto liquido....
    non capisco dove ho sbagliato... :-(

    RispondiElimina
  10. Con i tensioattivi non si può mai sapere... un minimo cambiamento nel ph può fare la differenza...

    RispondiElimina
  11. Visto che sei una spignattatrice esperta mi chiedevo come mai Aromazone non tiene solo il sarcosinato e ha tutto il resto?
    Grazie Federica

    RispondiElimina
  12. Chiedi a loro... che c'entro io con Aroma Zone?

    RispondiElimina
  13. Ciao, ho fatto il tuo docciaschiuma ed è venuto bellissimo o almeno credo visto che è il primo che faccio e mi sembra abbia una bella consistenza.
    Ho seguito le tue istruzioni ed è stato un piacere vedere come si addensava aggiustando il ph.
    Ho una domanda da farti: ho messo 4 gocce di baby butter bee di Gracefruit, non volevo metterne troppe per paura che si smollasse ma forse sono un pò pochine. Se avessi voluto aggiungerne altre a posteriori avrei fatto un danno?
    Grazie e complimenti ancora per il tuo blog bello e chiarissimo <3

    RispondiElimina
  14. Ciao,
    meglio non aggiungere nulla alla fine perché basta veramente poco per veder smollare tutto... 4 gocce sono poche in effetti, la prossima volta abbonda :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...